• Italiano
  • English
  • Română
  • Español
  • Français

La Storia

Autotrasformazioni autofunebri BiemmeSpecialcars

Azienda padovana di autotrasformazioni di autofunebri e veicoli speciali , nata nel 1991, concentrata sulla progettazione e lo sviluppo di nuove idee nell’ambito delle autotrasformazioni funebri, grazie alla collaborazione per la prima volta in questo settore di designer del comparto automobilistico.

Biemme Special Cars viene ideata, sviluppata e realizzata da un imprenditore cresciuto nel settore funerario, che resosi conto della assoluta immobilità del comparto autofunebre in Italia, da tempo stagnante e privo di innovazioni, ha voluto proporre fin dall’inizio una nuova linea di autotrasformazioni, in cui dinamismo e novità si fondono.

Dall’unione dell’esperienza nel settore funerario con la ricerca nell’ambito automobilistico, l’applicazione delle fondamentali ed a quel tempo ancora sconosciute regole di “Engineering automobilistico”, nasce nel 1994 la prima linea di autofunebre dal profilo morbido e sinuoso, non più spigoloso e tipicamente da “carro funebre”.

Questa linea di autotrasformazioni d’avanguardia viene chiamata Eclysse. Qualche anno dopo, con la nascita della nuova Mercedes Benz serie W 211, la linea Eclysse si evolve e dopo un attento e rigoroso studio di design e progettazione, nasce l’esclusiva linea Solaris: una nuova ventata di modernità nel panorama automobilistico funerario italiano.

Oltre alle linee di autotrasformazioni su Mercedes Benz, Bmw e Chrysler / Lancia Biemme Special Cars esegue anche accurati allestimenti su marchi prestigiosi quali Rolls Royce, Cadillac, Bentley e altri ancora, nonché furgonati ad uso speciale in genere.

La storia delle nostre autofunebri

L’impresa funebre della famiglia Battistella nel proprio processo di espansione aziendale ebbe  sempre più bisogno di   autotrasformazioni di autofunebri per accontentare i propri clienti e anche le aziende vicine che ancora non disponebano di un autofunebre. Unendo cosi passione per il proprio lavoro e per le autotrasformazioni Massimo Battistella girando l’Italia intera acquistava veicoli usati per poi destinarli alla sua impresa, dopo aver effettuato un “refit” completo dell’auto acquistata. Il risultato era talmente  soddisfacente che anche altri Impresari Funebri chiedevano a Massimo la medesima soluzione, fu così che Massimo iniziò la commercializzazione delle propri autofunebri. La richiesta era abbondante tanto che si instaurarono presto degli ottimi rapporti con i costruttori Italiani.

1995

1

L’idea di innovare è sempre stata nel sangue di Massimo e proprio per rompere gli schemi in quest’anno si decide di creare qualche cosa che fosse veramente diverso: Vetro bombato temperato,
design morbido
 con vetro curvo che a quel tempo nessuno proponeva in questo modo.
Altra importante innovazione fu chiamare le autofunebri con un nome.
Questa era ECLYSSE.

2020

1996

5-

La naturale evoluzione del progetto dell’anno precedente è ovviamente la variante a passo lungo,
che dato il successo del corto si propone con le stesse qualità costruttive e di design,
qui viene introdotta un’importante novità,
l’allestimento del vano feretro non è più solo acciaio ma è arricchito con moderni sky e rifiniture in radica.
Era la ECLYSSE PASSO LUNGO.

8-7-

1998

9- Le linee iniziano ad essere scopiazzate di qua e di la e c’era quindi bisogno di un’ulteriore novità.
Fu così che per l’esaltazione massima della cerimonia si pensò al tetto costituito di un unico grande vetro in cristallo temperato.
Era la ECLYSSE PASSO LUNGO VISION.

1999

10- In quegli anni le imprese iniziano a strutturarsi, iniziano ad usare i portantini propri e non più gli amici recuperati al bar ed è così che nacque la necessità di un 4 porte.Non solo corto, non solo lungo, non solo Vision ma da allora anche ECLYSSE 4 Porte Limousine.

11-12-Dettaglio dell’innesco per i ganci porta corone,
massima funzionalità e praticità senza compromettere design e buon gusto

13- Dettaglio dell’interno vano ferentro della ECLYSSE 4 Porte Limousine

2000

14- Se è vero che l’appetito vien mangiando alla Biemme Special Cars anche l’ispirazione vien creando…Il settore necessitava di una svolta, di qualche cosa che rompesse gli schemi tradizionali, Se prima le novità erano tutte concentrate nei vetri posteriori ora la novità è l’oblò; non più identificato da un vetro ma ora da un elemento di design appositamente creato.
Queste linee ancora oggi sono apprezzate e sfruttate. Era la AVANTIME.

 

 

15- Dettaglio dell’interno della AVANTIME con pregiate rifiniture in pelle ed eleganti acciai con decorazioni al laser impreziositi da inserti in radica, in questi anni inizia a diventare importante il concetto di illuminazione del vano feretro.

2000

16-

17-

La lavorazione di materiali compositi ormai faceva da padrona nel settore delle autotrasformazioni e spesso si incontravano clienti nostalgici della lavorazione in lamiera. Solo in una struttura come quella di Biemme Special Cars si potevano trovare linee morbide e design moderni lavorati in materiali compositi e allo stesso tempo linee più tese dal design più classico lavorate in lamiera elettro zincata. Perfetta sintonia ed armonia nel massimo rispetto dell’artigianalità per questa versione chiamata CLASSIC passo lungo.

18-

Dettaglio della copertura rivestita in vinile che permetteva alla CLASSIC passo lungo di presentarsi sia in stile americano tutta chiusa, od in stile più Europeo con il vetro aperto ed il feretro a vista. 19- Dettaglio della piastra in acciaio satinato che veniva applicata al vetro della versione CLASSIC passo lungo, dato che con le lavorazioni in acciaio era impossibile creare linee morbide al tempo si cercava di impreziosirle e ammorbidirle con eleganti inserti applicati a fine lavori.

2002

20- Nello stesso anno, sempre per soddisfare l’appetito di innovazione, esce un design inedito, a tutto tondo, per una 4 porte limousine che anticiperà le linee di tendenza delle prossime generazioni di auto funebri, il vetro laterale si raccorda con il portellone posteriore usufruendo di un nuovo concetto di design con linee tendenti verso il basso.
Si tratta della DIAMOND 4 Porte LIMOUSINE

 

 

22-

Dettaglio della DIAMOND 4 Porte LIMOUSINE con un ampio spazio porta oggetti sotto i sedili posteriori.

 

 

 

 

 

 

 

 

23- Dettaglio dell’interno vano feretro con eleganti acciai decorati a laser e preziosi inserti di finta radica sempre dal design tondeggiante per una massima valorizzazione del servizio funebre.

 

2003

24- Con l’uscita da parte di Mercedes-Benz della serie W211 ovviamente si cambia stile. La scelta per questa nuova autotrasformazione è di rimanere su linee morbide, con spigoli arrotondati, linee di cintura allineate con le originali della vettura, vetri temperati e bombati in tinta con gli originali e novità per la produzione Biemme Special Cars il vetro incorniciato in un’unica cornice di acciaio inox lucidato a mano con un unico punto di saldatura. L’ esasperazione della bombatura del vetro e il design del vetro stesso con linee rivolte verso il basso anticiperanno le nuove tendenze ancora oggi gradite. Qui l’arte e la creatività vanno di pari passo con ingegno ed esperienza. Nasce la SOLARIS Passo Lungo.

25-26-

2004

27-png

La linea della SOLARIS si arricchisce della versione passo corto l’anno successivo e si propone immediatamente con lo spirito di rottura per cui era stata creata. “Non c’è nulla di più piacevole di creare quello che gli altri ritengono impossibile fare” diventa lo slogan di Biemme Special Cars.
E’ nata la SOLARIS PASSO CORTO.

28-29-

2004

30-

La richiesta di auto spaziose, grandi ma allo stesso tempo maneggevoli fa realizzare la Versione 4 porte che con il Suo design pulito e dagli spigoli tondi diventerà presto l’oggetto del desiderio di quel tempo per le aziende di onoranze funebri.
E’ nata la SOLARIS QuattroPorte Limousine.

31-32-

2006

33-

La SOLARIS QuattroPorte Limousine R dal 2006 è una variante proposta che con quella perfetta integrazione del nuovo gruppo ottico acquisisce un’aria giovane e sbarazzina.

34-36-37-

2006

38-.ong

Ancora una volta le altre aziende costruttrici imitavano le nostre linee che con tanto piacere conquistavano le grazie delle onoranze funebri d’Italia. Era giunto il momento di cambiare, se prima la parola d’ordine era “tutto tondo” ora è “tutto a spigolo tondo”.
Nel pieno rispetto delle ormai tradizionali doti esclusive di costruzione di Biemme Special Cars si propone un design dove ancora una volta si stravolge la forma, dove nessuna linea è una conseguenza dell’altra.
Disponibile sia sulla vettura passo corto e sia sull’autotelaio passo lungo: Nasce la WEGA

39-40-41-

2006

42-

Era da tempo che si pensava a qualche cosa di alternativo a qualche cosa che potesse rompere nuovamente gli schemi e stravolgere il concetto di autofunebre.
Allo stesso tempo però avere a disposizione un prodotto affidabile, che duri nel tempo e perfettamente in grado di catturare l’attenzione.
Tecnologicamente avanzato ma nel pieno rispetto della abilità manuali di coloro i quali sono in grado di offrire questo risultato lavorando la lamiera elettro zincata.
Nasce il primo autofunebre alternativo costruito sulla base dell’ autotelaio BMW serie 5, nasce la nostalgica BIEMME MONACO.

43-44-

2007

45- Non si poteva perdere l’occasione della disponibilità del telaio passo 390, così detto EXTRALUNGO, per introdurre il nostro nuovo concetto di vettura da cerimonia.
Il design fu talmente tanto avveniristico che una volta fatti i paragoni tutto il resto odorava di vecchio.
I ricchi inserti in acciaio inox lucido, il grande vetro temperato bombato dalla forma rovesciata rispetto a quello che usualmente offriva il mercato e, per la prima volta sul mercato, un accenno di bombatura sia sui parafanghi anteriori che sui parafanghi posteriori.
Era l’ era della OCEAN LIMOUSINE.

46-47-

2007

48- Con l’uscita della variante CLS si accontentarono quei clienti che volevano indugiare di più ma allo stesso tempo rimanere su schemi tradizionali nascono la SOLARIS CLS, la WEGA CLS, la SOLARIS QuattroPorte Limousine CLS e La OCEAN CLS.

51-

50-

49-

2008

52-

La richiesta di prodotti alternativi aumenta, i clienti amici, i clienti nuovi e i vecchi clienti ci chiedono sempre più qualche cosa di diverso. I servizi sono ormai sempre più un “ciack si gira”, l’impresa funebre si gioca in pochi minuti da protagonista la reputazione acquisita fino ad allora. La Chrysler 300c sembra fatta apposta come vera alternativa, l’idea del telaio e nasce la MADISON LIMOUSINE, disponibile corta ed extralungo.

53-54-

E la storia continua sulle pagine di questo sito dedicato ai vecchi clienti, ai nuovi e futuri clienti, agli amici, ai nemici, a chi parla bene di noi e anche a chi parla di noi senza conoscerci…. grazie

 

Visita anche la sezione dei Modelli Nuovi di Biemmespecialcars

Modelli nuovi